Toglimi le mani di dosso. La storia del Porco al lavoro diventa un libro

Quando ho iniziato questo blog, in molte e molti avete scritto dicendomi che avrei dovuto farlo diventare un libro. Io non ci ho mai creduto, presa com’ero dal lavoro che non funzionava, ma vi ringraziavo nel profondo per l’incoraggiamento. Poi un giorno mi ha contattata l’editor di una grossa casa editrice. Mi ha spiegato che era incuriosita dalla mia scrittura. Chiedeva se avevo delle altre cose da mandare. Io però non avevo nulla, oltre a qualche migliaio di articoli di cronaca e alla storia che stavo scrivendo qui, sul blog. Ma a loro la storia del Porco non interessava. Così non se n’è fatto niente.

Passa un anno. Un giorno di dicembre, ricevo un’email da un lettore del blog che dice di chiamarsi Raffaele. Di mestiere fa lo scrittore e il giornalista. Mi scrive un messaggio incoraggiante e garbato, spiegando che il mondo del giornalismo è esattamente come lo descrivo io. Poi aggiunge: “senz’altro la tua testimonianza meriterebbe di essere ripresa in un libro, anche se difficilmente un grande editore avrà mai il coraggio di pubblicarlo”. La vigilia di Natale Raffaele mi manda un’altra email: “forse potremmo provarci insieme, a trovare un editore, e in cambio non voglio nessun invito a cena”.

Mi mette in contatto con gli agenti letterari Marco e Claire, che mi ricevono nel loro ufficio di Milano. Mi chiedono se è vero quello che racconto e dicono che mi aiuteranno. Passano altri mesi. C’è una casa editrice interessata. È Chiarelettere. Decide di credere in me, vuole che la storia del Porco venga raccontata nel dettaglio, in tutti i suoi sviluppi.

E così il prossimo 10 settembre, nelle librerie, uscirà per Chiarelettere un libro con la storia di Olga e del Porco (anzi dei vari Porci che ho incontrato) al lavoro. Si intitola Toglimi le mani di dosso.

download

Questo libro è dedicato a tutte e tutti voi che mi avete seguita fin qui, senza smettere di incoraggiarmi. È dedicato a voi che mi scrivete che “è bello sentire la mia voce”, che “grazie al blog non siete più sole” mentre avete a che fare col Porco di turno, che “vi vergognate di essere uomini, se esistono uomini del genere”, che “non devo mollare”, che “mi leggete sempre”. Io vi ringrazio di cuore. Questo libro non sarebbe mai stato scritto senza di voi.

Il vostro supporto sarà importante per fare conoscere Toglimi le mani di dosso. Usando uno pseudonimo – perché Olga Ricci, come ho ripetuto varie volte, non è il mio vero nome – non potrò fare presentazioni. Inoltre, una certa parte del mondo giornalistico potrebbe non apprezzare questo coming out rispetto alle molestie e alla violenza sul lavoro (avvenute proprio nei giornali). Quindi, se avete voglia, spargete la voce il più possibile. Se non volete comprarlo, prendetelo in biblioteca. Leggetelo, insomma, come meglio credete. E fatemi sapere cosa ne pensate.

Annunci

8 pensieri su “Toglimi le mani di dosso. La storia del Porco al lavoro diventa un libro

  1. Dan ha detto:

    Congratulazioni davvero!
    Solidificare tutta la tua testimonianza in un libro la fa diventare piu` durevole e citabile.
    Ci sapresti dire quanto materiale inedito appare nel libro che non abbiamo ancora letto nel blog?
    Grazie.

    Mi piace

  2. s1m0n4 ha detto:

    Complimenti Olga!

    Sono fra quei lettori del blog che ti consigliavamo di scrivere un libro e sono molto felice che ti si sia presentata un’occasione simile.

    Puoi contare su un mio acquisto. A proposito, sarà disponibile in vendita solo sul sito di ChiareLettere o anche su Amazon e altre librerie online?

    Mi piace

    • diariodelporcoallavoro ha detto:

      Grazie libreria Atlantide. Triste e troppo diffusa, a quanto pare. Quindi magari si potrebbe definire realista e cruda, più che “triste”? Ci sarà bisogno di tutta la vostra energia per diffondere il libro visto che ai giornali l’argomento non piace particolarmente (per usare un eufemismo).
      Scrivimi per raccontarci come va la vendita in libreria e che cosa racconti alle lettrici per presentarlo.

      Grazie
      Olga

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...